ott25th

Un piccolo grande uomo

By Antonio Costantini

un_piccolo_grande_uomo

Un funerale… un solo funerale c’era
in quella sera così cupa e così nera.
Tutti, in chiesa erano agghindati a festa,
mentre c’era un profumo d’aria funesta.

Tutti c’erano… parenti,
amici, politici e clienti.
Si celebrava il funerale di un uomo,
quello di un piccolo grande uomo!

Arrivò l’ora che raggiungemmo un viale,
pieno di cipressi con un’aria sepolcrale.
Fu’ lì, che chiusero la cassa,
dove ogni essere vivente oltrepassa.

Oltrepassa ciò che non è più materiale,
ma è soltanto spirituale…
Mi misi a piangere! Mi misi a gridare!
Mi misi a bussare… a bussare!

I primi giorni, apparecchiavo per tre,
ma eravamo due e non più tre.
Oggi, quando mi corico, penso nel letto…
scusami, ma c’è qualcosa che non t’ho mai detto.


3 commenti per Un piccolo grande uomo

  1. 6 anni ago by Enzo

    Mi hai fatto piangere al ricordo di quel giorno! Prego tutte le sere per il tuo grande papà’.


  2. 6 anni ago by annalisa

    Solo un animo sensibile e delicato come il tuo poteva provocare le emozioni che si scatenano dalla lettura delle poesie. Le mie preferite: quelle che riportano davanti agli occhi la figura di un uomo dolce ma fermo, sensibile e schietto. Grazie Antonio per le vibrazioni che i tuoi scritti hanno scatenato nella mia anima.


  3. 2 anni ago by Daniela labripla

    Complimenti, bellissime poesie, si trapela la sua grande passione!


 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>